La sostenibilità del Packaging.

14 Dec
packaging sostenibile

La sostenibilità del Packaging.

L’attenzione verso la sostenibilità delle attività antropiche è in costante aumento. Azioni sempre più serie sono prese sia da parte dei legislatori che da parte dei consumatori e la scelta green è via via più importante all’interno del panorama economico mondiale.

Su diversi fronti si combatte per raggiungere l’azzeramento delle emissioni di CO2 e per eliminare l’inquinamento attraverso pratiche condivise di economia circolare. Tutti i settori della nostra economia si trovano ad affrontare la grande sfida della sostenibilità in cerca di soluzioni nuove per salvaguardare il nostro pianeta e mantenerne le risorse.

L’attenzione dei consumatori, soprattutto in seguito all’emergenza legata alla pandemia in corso, si è via via spostata verso il tema della sostenibilità ambientale e, sempre più, vengono messe in atto pratiche virtuose di acquisto consapevole ed informato. In questo scenario di crescente interesse verso le politiche di salvaguardia dell’ambiente, i consumatori mostrano preferenze sempre più marcate verso le aziende realmente impegnate sul piano ecologico.

Sostenibilità dei prodotti acquistati, ma anche sostenibilità del loro packaging, sono via via elementi sempre più determinanti le scelte di acquisto.

Packaging e sostenibilità. Un valore aggiunto per le aziende

La sostenibilità del packaging è un elemento che sta diventando sempre più importante per le aziende. Il packaging, infatti, è da sempre visto come un punto critico per la sostenibilità ambientale dei prodotti. Di fondamentale importanza per preservare i prodotti, accompagna la merce dal confezionamento alla vendita per essere eliminato subito dopo l’acquisto.

La sua funzione è sostanzialmente quella di contenere il prodotto proteggendolo, ma anche quella di presentarlo al consumatore con una importante funzione comunicativa. Nel corso del tempo il packaging ha acquisito una importanza crescente per identificare il prodotto e invogliare il cliente, situandosi a metà strada tra oggetto di design e operazione di marketing.

Trattandosi del primo impatto che il cliente ha con il prodotto, il packaging risente in maniera importante delle scelte dei consumatori e, in un momento in cui la sostenibilità è sempre più importante, anch’esso deve adeguarsi e divenire sostenibile ed ecologico.

Una recente indagine effettuata dal gruppo McKinsey evidenzia come a livello globale i consumatori siano preoccupati dell’impatto ambientale delle confezioni. In tutte le nazioni in cui si è svolta l’indagine, la maggior parte dei consumatori sostiene di essere disposta a pagare cifre più alte per confezioni sostenibili. La preoccupazione per l’inquinamento legato allo smaltimento delle confezioni cresce di pari passo con la crescita della consapevolezza ambientale. L’inquinamento dei mari, l’abbandono in discarica o l’incenerimento, così come l’inquinamento da microplastiche, sono argomenti sempre più sentiti e questo determina la crescente volontà di spendere per un packaging che sia il più sostenibile possibile.

I consumatori premiano le aziende che optano per soluzioni green ed ecocompatibili per il proprio packaging. Come risulta evidente dal report annuale di Osservatorio Immagino GS1 la sostenibilità del packaging è un elemento preso in considerazione in fase di acquisto. Per l’anno 2020, infatti, si è registrato un incremento delle vendite dei prodotti con packaging riciclabile mentre, per il terzo anno consecutivo, si assiste ad una contrazione delle vendite dei prodotti con packaging non riciclabile. Una indicazione chiara delle preferenze del mercato, che va di pario passo con la inevitabile crescita della sensibilità dei consumatori verso questi argomenti.

Verso una nuova concezione di packaging

E proprio la crescente attenzione del pubblico verso i temi ambientali porta le aziende a ripensare il packaging dei propri prodotti. Il movimento, lento ma inesorabile, sta toccando diversi ambiti merceologici. Le confezioni diventano così il vessillo dell’azienda sensibile ai temi ambientali che, per questo motivo, viene premiata sulle vendite. Il pubblico infatti sceglie sempre più le aziende che optano per soluzioni sostenibili per i propri imballaggi, Ma quali sono le caratteristiche che l’imballaggio deve avere per essere ritenuto “sostenibile”?

Un imballo sostenibile deve essere progettato considerando la qualità delle materie prime che lo compongono e il loro impatto ambientale. Materie prime rinnovabili e biodegradabili sono sempre più utilizzate dall’industria, dalla carta al cartone alle bioplastiche. La sfida è quella di arrivare ad un prodotto che sia riciclabile, o compostabile e che da rifiuto diventi risorsa.

 

Write a Reply or Comment